Perché mobilitarsi contro il progetto I-60.

21 10 2008

Abbiamo saputo del progetto I-60 durante un’assemblea promossa da alcune associazioni del territorio e che si è svolta a giugno presso la scuola Primo Levi. Sin da subito ci siamo resi conto delle nefaste conseguenze che un progetto del genere potrebbe arrecare al territorio.

400000 Mc di cemento con l’ insediamento di 5000 nuovi abitanti per una stima di 4900 macchine in circolazione senza alcun tipo di nuova infrastruttura per la mobilità lasciano facilmente presagire il collasso delle strade e in particolare di via di Grottaperfetta, con conseguente aumento di traffico ed inquinamento.

Ovviamente saranno gli abitanti dei quartieri di Roma 70 e Montagnola a farne le spese!

Nonostante il progetto sia stato già approvato all’ interno del Prg, è opportuno e necessario mobilitarsi per far sentire la nostra voce e impedire che tale scempio si realizzi: infatti solo una mobilitazione popolare che nasca dal basso può impedirne l’ attuazione.

Siamo ben chiari nel dire non vogliamo delegare a nessun rappresentante istituzionale le nostre esigenze e crediamo che la volontà di chi abita e vive il territorio debba essere l’ unico criterio di decisione. Pertanto sin da subito diciamo di non fidarci assolutamente delle belle parole che esponenti politici vorranno spendere e per lo più li invitiamo a tenersi lontani dalle iniziative che il Comitato vorrà intraprendere.

Nessuna riduzione del progetto, né alcuna mediazione sono soluzioni che risolveranno la questione.

Noi esigiamo il blocco totale ed immediato del progetto e per questo siamo pronti a lanciare una mobilitazione forte e determinata.

Fermare l’ I-60 si può, dipende da tutti noi!

Comitato Forte Ardeatino. Per contatti: comitatoforteard@gmail.com